C'è mancato poco,veramente poco...

Premesso che ci sono già passato,c'è mancato poco,veramente poco che finissi nuovamente al Pronto Soccorso per aver fatto ingurgitare al mio voracissimo ano il pestello di legno per pista-sale,causa improvviso e prolungato risucchio verso il suo profondissimo interno! Ho letto spesso,
un po' per morbosa curiosità,un po' per documentarmi,di casi analoghi e cioè di "Maschietti " finiti al Pronto Soccorso per farsi togliere dal buco del
Culo qualche strano oggetto indesideratamente salito troppo! Ad esempio
ho letto di cellulari con vibro(mmmh) ,torce,cucchiai( mestoli) e simili!
E quando all'inizio ho scritto di esserci già passato,purtroppo è la pura e
sacrosanta verità,accadde quasi 20 anni fa'( a quanto pare il lupo perde il
pelo,ma non il "vizietto"...) quando m'infilai in culo una bomboletta spray
con la punta di plastica a "cappella" da me reperita in un vecchio contenitore in plastica di gettoni,dopodiché il tutto fissato con nastro adesivo sul manico in legno di una ventosa stura lavandini,lungo ben
25 cm,e poi spinto il tutto il più su' possibile,iniziando tra l'altro,poggiando
il fallo improvvisato in posizione orizzontale ( tipo pecorina) su un cassetto
del como',a muovere il mio Culo avanti/indietro,per sentire continuamente
stantuffare dentro/fuori il fallo posticcio!Poi aumentando il ritmo col mio
bacino,nonché col mio ano sempre più voglioso,ho dato una spinta all'indietro troppo poderosa,ed è entrato veramente tutto,la cappella in
plastica al di sopra,la bomboletta spray ancorata col nastro adesivo,ed
i 25 cm.del manico in legno dello stura lavandini! Ma poi nel vederlo di
nuovo uscire,la sgomenta sorpresa di NON vedere più ancorata la
bomboletta spray- il nastro adesivo non aveva retto a sufficienza- provai
a recuperarla con le dita,ma era salita troppo e non la sentivo più!
Provai ad andare in bagno e sforzarmi,tutto inutile! Ebbi allora l'idea di
provare a rigettare,sperando che il movimento dell'intestino la espellesse,
niente da fare,allora sconsolato ed imbarazzatissimo presi il telefono e
chiamai il Pronto Soccorso ,raccontando ciò che era realmente successo,
e mi recai subito da loro,dietro loro consiglio! Paura nello scendere le scale,ed altrettanta nel mettermi alla guida,col timore di qualche buca che
avrebbe potuto farla salire ulteriormente!! Poi giunsi la',mi portarono in SALA PARTO,e mi posero in posizione ginecologica completamente divaricato,cercando coi guanti e con le dita di estrarla! Purtroppo,era
più a fondo di quel che pensassimo,fui così trasportato d'urgenza in
SALA OPERATORIA,dove dovettero farmi un taglio al di sopra dell'ombelico,
per poter finalmente recuperare: nastro adesivo,bomboletta spray e
"cappella" in plastica che fortunatamente era rimasta come tappo,ben
ancorata! Fine del racconto di ciò che successe 20 anni fa',ma giusto
stamattina c'è mancato poco,veramente poco che dovessi ripetere un'
esperienza traumatica di quel genere! Mi ero steso completamente nudo
sul letto a gambe oscenamente divaricate,e con in mano- per il momento-
il mio solito pestello in legno del posta-sale,dopo aver bagnato con acqua
sia la punta a "cappella" del pestello,che il mio buco del culo,che già si
era allargato ed era prontissimo per essere gratificato! Ho spinto dentro
il pestello con le mani,e dopo una "finta resistenza " il mio ano se lo è
ingoiato quasi tutto,lasciandolo sgusciare nel suo già viscoso interno!
Ho fatto appena in tempo a recuperare l'ultimo centimetro ( la lunghezza
del pestello è di circa 18cm.) prima che venisse interamente risucchiato
all'interno del mio voracissimo e mai pago ano! C'è mancato poco,veramente poco...!!

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!